Fb-Button
Banner1
Eligio Bartoli
Banner2
Eligio Bartoli

Bulli? No idioti. Gioventù sempre più bruciata

PRIMITIVI A MANDURIA.

La cittadina di Manduria  era nota, fino ad oggi, per il suo Primitivo, un vino unico che si è imposto nel grande mondo dell’ enologia con quasi tre secoli di storia. Da questi ultimi giorni però sarà ricordata negli annali della cronaca nera per il tremendo omicidio, preterintenzionale secondo la valutazione buonista di una vera e propria tortura protrattasi per mesi senza che l’ omertà tribale fosse squarciata dalla denuncia di una coscienza civica evidentemente inesistente. E’ accaduto che un branco di rifiuti tossici, in libertà nelle strade di Manduria, prendesse di mira un povero uomo solo e debole per farne il proprio “giocattolo”, il terminale di sfogo della propria ignoranza, della propria malvagità, nella totale assenza di civiltà. Primitivi, non come il nobile vino di Manduria. Primitivi come cavernicoli avvezzi a tirare pietre, a menare la clava, a nutrirsi delle paure, delle ferite e del sangue di una “preda” innocua e inoffensiva, solo per passare il tempo e divertirsi. Primitivi e vigliacchi, loro e i miserabili spettatori della ripetuta mattanza, rimasti muti e privi di anima come sassi. Primitivi e criminali partoriti da una società permissiva, buonista, che li definisce “giovani che sbagliano” o “baby gang” in ossequio alla deitalianizzazione della comunicazione e alla edulcorazione del crimine tramite l’ accostamento del termine baby. Primitivi e inutili divoratori di un mondo al quale danno soltanto il lezzo della loro esistenza, anch’ essa inutile e, direi, inquinante. Primitivi rifiuti tossici che mostrano di meritare solo la pietà di una scarica elettrica a 2000 volts o il cordiale saluto di un plotone di fucili. Primitivi rifiuti tossici al pari di quei buonisti che ora si metteranno in moto farneticando di perdono, di recupero, di pentimento, di inconsapevolezza della criminalità della loro impresa di branco. Certamente i vigliacchi piagnucoleranno che non pensavano di fare del male al povero pensionato bastonandolo e picchiandolo a morte. E’ vero, i primitivi di Manduria non pensavano, ma solo perchè sulle loro spalle è appoggiato un micro locale vuoto di materia e spirito. Primitivi rifiuti tossici figli del nulla, di una scuola dominata dall’ ignoranza, che certamente ignorano l’ esistenza della poesia, che certamente non hanno mai letto altro scritto che non fosse la targa del loro motorino o la sigla dei loro videogiochi. Primitivi rifiuti tossici di impressionante attualità ed espressioni della vasta diffusione del crimine in tutte le piccole e grandi città italiane ormai ridotte a palcoscenico delle “imprese” di delinquenti nostrani e  importati (irresponsabilmente) da ogni parte del mondo incivile. Primitivi rifiuti tossici che forse passeranno qualche anno in galera per essere poi frettolosamente restituiti ad una società civile malata di perdonismo e di buonismo,  semi dai quali nascono queste malepiante.

Banner3
banner200x200
Banner4
banner350x150