Fb-Button
Banner1
Eligio Bartoli
Banner2
Eligio Bartoli

Archivi del giorno: 8 Agosto 2019

LADRI DI BAMBINI 2.

E’ moralmente, socialmente e sociologicamente obbligatorio tornare su quella che appare  una ignobile tratta di  bambini, ovviamente bianchi, posta in essere, secondo i capi d’ accusa contestati, da una “banda di progressisti”  campioni di buonismo. E’ obbligatorio farlo prima di tutto perchè si tratterebbe di un crimine la cui pena proporzionata  non sarebbe quantificabile in anni di galera o forse, appena approssimativamente, solo con un muro da fucilazione. Poi perchè il silenzio dei buonisti, delle femministe, dei “misericordiosi” sia di sinistra che di sacrestia, dei pensatori del salotto filo omosessuale-chic e del loro partito politico di riferimento, genera una rabbia ed una voglia di tabula rasa incontenibile nei confronti del marciume gender e degli anfratti cerebrali che l’ hanno ideato, tale da giuistificare un tam tam di liberazione da tale morbo.  Deve essere la parte sana della popolazione, della cultura, della scienza, della medicina e della giustizia a reagire a questa barbarie che, se acclarata dalle indagini in corso, obbligherebbe pene esemplari. Anche se, purtroppo, siamo ormai quasi assuefatti agli accadimenti di cronaca nera più aberranti puntualmente rimossi attraverso sapienti sceneggiate di dolore collettivo e commemorazioni stucchevoli, la tratta dei bambini (se) avvenuta nella grassa e rossa Emilia Romagna rappresenterebbe il punto di non ritorno alla civiltà. Non ci stanchiamo di gridarlo! Non cessiamo di urlare la condanna  delle kapò rosse e dei loro sodali politici fino a che sentenza penale e pena non siano state inflitte. Non lasciamo che diversivi di bassa cialtroneria politica e mediatica oscurino e nascondano questo bubbone tumorale che si sta sviluppando nelle viscere di anime perse, di dispetti biologici della natura, di vampiri della serenità altrui. Lo dobbiamo alla dignità di chi ha sofferto per noi se non vogliamo doverci sputare in faccia ogni volta che le nostra immagine ci guarda da uno specchio. Lo dobbiamo a tutti quei bambini vittime del miserabile mercato ideologico, geneder, buonista che rappresenta la spiaggia d’ approdo di un percorso iniziato nel ’68 per distruggere la famiglia, la società civile e la natura.

Banner3
banner200x200
Banner4
banner350x150