Fb-Button
Banner1
Eligio Bartoli
Banner2
Eligio Bartoli

Archivi del giorno: 27 Gennaio 2013

I DIECI COMANDAMENTI

NON DESIDERARE LA DONNA D’ ALTRI.

Il tema della fedeltà è trattato dal nono Comandamento che sintetizza, con una formula ampiamente discutibile sia dal punto di vista della parità dei sessi che da quello ancor più dequalificante della appartenenza di una persona ad un’ altra, la necessità del comportamento responsabile nei rapporti sentimentali.  In questa formula traspare nella sua interezza il contenuto tribale del Comandamento, contenuto che identificava nella donna una qualche cosa posseduta da qualcuno e desiderata da qualcun altro. Va da sè che per parlare in modo accettabile della fedeltà e del principio in base al quale una persona legata sentimentalmente debba sempre essere considerata off limits, è necessario estendere anche all’ uomo tale Comandamento. Può sembrare una considerazione banale ma non lo è, tanto che dalla versione originale di esso è nato il figlio degenere chiamato delitto d’ onore con tutte le giustificazioni e le implicazioni del caso. Lo stesso rigurgito di  violenza religiosa contro la donna già trattato nell’ articolo “I roghi sono spenti ora spegniamo l’ ignoranza”, deriva dal considerarla un oggetto intorno al quale costruire una barriera difensiva con un Comandamento che, caso unico fra i dieci, proprio per questo non riesce a levarsi in volo e diventare un principio. Dover istituire un Comandemento per sancirne, non l’ intoccabilità sacrosanta   in quanto creatura di Dio, ma la non commerciabilità del desiderarla fa della donna un trofeo conquistato, appeso ad una parete e difeso da altri pretendenti. La fedeltà è altra cosa. E’ dedizione assoluta, è rispetto dei rapporti altrui senza bisogno di rappresaglie legali o morali, è consapevolezza che l’ universo di una coppia è sacro fino a quando la stessa non decida, di comune accordo, di scioglierlo e aprirlo a nuove vite. Questo Comandamento all’ inizio si pone come baluardo a tutela della integrità familiare ma subito scade nella classificazione della donna quale anello debole della catena sociale, quale possedimento di qualcuno. Non desiderare la donna e l’ uomo che hanno già un rapporto, senza per questo essere di qualcuno, è il giusto Comandamento che rende sacro l’ amore fra due persone e che cessa di essere tale nel momento in cui  necessita della fine di un altro amore per realizzarsi. Dei dieci Comandamenti questo è forse il più problematico e utopistico in quanto tenta di imbrigliare le acque agitate dei sentimenti dai quali nasce la poligamia quale indiscutibile attitudine naturale della specie umana. In chiave squisitamente religiosa chi dovesse riuscire a rispettarlo realizzerebbe il miracolo dell’ avvicinamento a Dio e del passaggio da un piano materiale ad un livello spirituale, una sorte di levitazione sulla umanità che regna in ognuno e che è il punto di arrivo della dottrina della reincarnazione.

Banner3
banner200x200
Banner4
banner350x150